Bare Knuckle 2 / Streets of Rage 2
[Sega, 1992 - Sega MegaDrive]


L'enorme ed insperato successo di Bare Knuckle, soprattutto in Europa ed Usa col titolo di Streets of Rage, spinge Sega a tirare fuori gli attributi con un titolo che a tutt'oggi Ŕ un paradigma del genere: Bare Knuckle 2!
A partire da una grafica che fa sembrare il predecessore (e tutta la prima generazione di giochi Megadrive) un titolo per Master System e tutt'oggi risulta ottima, va aggiunta l'enorme varietÓ di fondali, personaggi e mosse, il tutto condito da una giocabilitÓ fenomenale. Resta, purtroppo per me, Yuzo Koshiro alle musiche.
Il numero di personaggi selezionabili di base Ŕ aumentato a quattro, con un cast molto pi¨ vicino ai gusti yankee: oltre al figone Axl e alla gnocca Blaze, c'Ŕ wrestler Max, gommone gonfiato a steroidi e lo skater nero da ghetto chiamato con sforzo di fantasia "Skate". Tutti molto diversi tra loro, ma purtroppo mal calibrati: Axl Ŕ 10 spanne sopra gli altri, pi¨ potente con mosse migliori. Migliorato in questo capitolo l'uso delle prese da dietro e delle mosse combinate.

Presentazione: 90%

Buona copertina.

Grafica: 99%

Da vedere! Fluidissima, dalla varietÓ incredibile (una base segreta sotto uno stadio da baseball? ). Personaggi carismatici.

Sonoro: 60%

De gustibus. Ottimi ed esaltanti i cattivissimi effetti sonori e parlato campionato non pulitissimo (ad esempio lo "screw upper" ).

GiocabilitÓ: 95%

Arte videoludica! Tantissime mosse, combinazioni di tasti, 2 super per personaggio, ottima risposta ai comandi ed esaltazione da rissa unica.

LongevitÓ: 90%

Lungo, duro e impegnativo. In aggiunta un Battle mode.

Globale: 99%

A tutt'oggi varrebbe da solo l'acquisto di un Megadrive! Uno dei migliori picchiaduro in assoluto!

- Fleym

© 2005 GamEnd Team.