Aliens
[Konami, 1990]


La dimostrazione pi¨ pratica della logevitÓ di questo gioco l'ho avuta l'estate scorsa, quando ho passato le dodici ore di una traversata da Olbia verso Livorno di ritorno da una vacanza attaccato a questo coin-op senza peraltro riuscire a finirlo.

Allora la trama Ŕ semplice: suppongo che tutti voi abbiate visto il film "Aliens", no? Il videogioco ricalca perfettamente la storia raccontata da Ridley Scott, e voi interpretate la Sigourney Weaver di turno impegnata a recuperare la bambina prima che gli alieni la trasformino in una incubatrice vivente...

La grafica non Ŕ eccellente ma Ŕ molto funzionale proprio come il sonoro ridotto all'osso ma non per questo scadente; lungo la strada incontrerete power-ups tanto vari quanto utili (io personalmente consiglio il lanciafiamme, perchŔ l'effetto grafico degli alieni che arrostiscono Ŕ spettacolare...) e la molteplicitÓ di situazioni, con variazioni dello scroll da orizzontale a verticale ed addirittura scene in prima persona, risulta incredibilmente coinvolgente.

Come se tutto questo non bastasse, ci sono tante razze di alieni che vi attaccheranno da ogni lato, costringendovi a furiose evoluzioni con il joypad per evitare di essere presi alle spalle perdendo energia preziosa per gli scontri con i mostri di fine livello. Insomma il tipico gioco che DOVETE possedere se avete il MAME per passare ore e ore di divertimento , considerando che Ŕ anche possibile giocare in due contemporaneamente senza che il gioco perda sotto nessun aspetto... complimenti ai programmatori!!!

- Klaproth

© 2001 MamEnd Team.